La retroattività di una legge costituisce, normalmente, un’eccezione al principio dell’efficacia pro futuro degli atti normativi. Eppure, negli ultimi decenni, si è assistito ad un uso crescente di leggi con effetti retroattivi, fenomeno sintomatico di un processo di mutamento della produzione nor- mativa. Spesso tali interventi legislativi incidono su situazioni giuridiche già sorte, modificandone la disciplina, con ciò rendendo interessante un esame sulle caratteristiche di alcune leggi con effetti retroattivi come le leggi di validazione in Francia e le leggi di interpretazione autentica in Italia.
Nel volume viene, quindi, affrontato, attraverso l’esame della giurispru- denza della Corte di Strasburgo, del Conseil constitutionnel francese e della Corte costituzionale italiana, come la tematica delle leggi di valida- zione e delle leggi di interpretazione autentica si rifletta sia sull’allocazio- ne del potere tra il legislativo e il giudiziario sia sulla tutela dei diritti degli individui, che spesso, nel bilanciamento degli interessi, vengono sacrifica- ti in nome di esigenze generali, attraverso la rivalutazione legislativa di eventi passati.

 

Luciana De Grazia

E’ Dottore di Ricerca in Diritti dell’uomo: evoluzione, tutela e limiti e dal 2011 insegna Diritto pubblico comparato presso il Corso di Laurea Magistrale in Giurisprudenza del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Palermo. E’ anche autrice della monografia sulla rilevanza delle fonti religiose in Israele, nella Repubblica Islamica dell’Iran e nella Città del Vaticano. Nella Collana del Devolution Club ha pubblicato un saggio sulla sicurezza in Iran, nel volume Costituzioni e sicurezza dello Stato (2013).