Risale al 2002 la nascita del Devolution Club quale spontaneo gruppo  di ricerca entrato in contatto con molte Università britanniche nell’ambito di un programma sulle grandi trasformazioni costituzionali del Regno Unito. Nel 2006 si è costituito in associazione culturale che, andando oltre l’originaria indagine sulle politiche di devoluzione dei poteri su scala territoriale, si propone di promuovere il dialogo culturale tra costituzionalisti di diversi Paesi.

In questa prospettiva il Devolution Club, a cui aderiscono giuscomparatisti, storici del diritto e politologi provenienti da oltre trenta Università italiane, ha promosso alcuni progetti di ricerca di interesse nazionale (PRIN) , colloqui costituzionalistici in diverse capitali nordeuropee (Londra, Parigi, Copenhagen, Bruxelles, Dublino, Edimburgo), e in Italia numerosi  convegni, seminari e giornate di studio. Opera in partnership con la UK Constitutional Law Association (UKCLA) e con l’Associazione di Diritto Pubblico Comparato ed Europeo (DPCE) e dal 2012 pubblica con l’Editore Maggioli la collana “Nuovi studi di diritto pubblico estero e comparato”.

Il Devolution Club è integralmente autofinanziato con le quote annuali dei propri soci.